11mar 2017
GRANDE ATTESA PER LA XX EDIZIONE DI SUMMA CHE SI TERRÀ IL 9 APRILE
Articolo di: Fabiano Guatteri

Alois Lageder e il figlio Clements (foto 2) hanno presentato alla stampa presso il ristorante Trombetta di Milano, la ventesima edizione di Summa che si terrà, come di consueto, a Casòn Hirschprunn e Tòr Löwengang, Magrè in provincia di Bolzano. Ciò che caratterizza Summa è sicuramente la qualità dei vini, ma anche lo spirito di condivisione e di viticoltura sostenibile e ciò la differenzia dalle esposizioni enologiche che sono sostanzialmente legate al commerciale. Come precisa Alois Lageder, rifacendosi a Rudolf Steiner, antroposofo nonché padre dell’agricoltura biodinamica, sicuramente nel produrre vini vi è un aspetto economico, ma a fianco a questo vi sono anche una prospettiva sociale e una culturale, ed è tale l’esprit di Summa che accoglie anche viticoltori biodinamici.

Agli albori l  si chiamò prima Vinal (Vinitaly +Alois), poi Quintet riferendosi al numero di vignaioli partecipanti. Successivamente quando i produttori furono più numerosi, all’evento venne dato il nome Summa Alois Lageder spiega che “nel 2004 pensammo che fosse giunto il momento di trovare un nome nuovo per la nostra manifestazione, e come sovente accade, fu un caso fortuito a suggerircelo: una sera, mia moglie Veronika ed io, entrambi appassionati di musica contemporanea, eravamo immersi nelle note del compositore estone Arvo Pärt e stavamo rimuginando proprio sul nuovo nome da dare all’evento. Quando lei, per combinazione, consultò la custodia del CD per leggere il titolo del brano che stavamo ascoltando, trovò scritto ‘Summa for Strings’. Ci guardammo negli occhi e fu chiaro a entrambi che avevamo finalmente trovato il nome giusto.

Il termine ‘SUMMA’ deriva dal latino e significa ‘somma’ o ‘totalità’. Lo si può interpretare in due accezioni diverse: da un lato in senso enciclopedico, ossia come qualcosa che abbraccia tutto lo scibile e l’esistente, ma dall’altra anche nel senso di coglierne e sintetizzarne gli aspetti essenziali. Personalmente propendo per la seconda, quindi per il significato di ‘essenza’, e proprio questo mi ha convinto a scegliere quel termine. Il nostro obiettivo comune, infatti, è di far incontrare i vignaioli migliori puntando alla varietà, ma anche all’essenzialità, facendo emergere in questo modo le sfaccettature più salienti e le eccellenze della produzione vinicola europea”.

 

Perché nacque Summa? Alois Lageder lasciò Vinitaly perché all’interno della fiera veronese non riusciva, per motivi di spazio e di affluenza, a gestire i clienti più importanti. Considerato che Magrè è relativamente vicina a Verona, Alois Lageder gettò il seme per la nascita di Summa.

 

L’attuale edizione di Summa si terrà il 9 aprile con serata di apertura sabato 8,  partecipazione di 83 vignaioli, 30 artigiani del food e la collaborazione di Care’s di cui abbiamo scritto qui.

Care’s è il progetto nato dalla collaborazione di Norbert Niederkofler chef stellato del Ristorante St. Hubertus (Hotel Rosa Alpina di San Cassiano) e Paolo Ferretti titolare dell’agenzia di comunicazione hmc di Bolzano, per promuovere una visione comune, etica e responsabile sul tema della cultura enogastronomica. L’ obiettivo è quello di educare e trasmettere la conoscenza della filiera, dal campo ai fornelli, prendendo in considerazione fattori come le regioni, l'ambiente, il rispetto della natura, la stagionalità dei prodotti e la cultura del cibo in tutte le sue forme.

La sera di sabato 8 aprile, a partire dalle 19, Care’s sarà presente con sei cuochi, tra i quali Giancarlo Morelli (foto 3), bistellato e patron di Trombetta. I sei affiancheranno la squadra di Hannah & Elia, da anni partner di Summa.

La serata di sabato, a partire dalle 19, sarà un evento particolarmente avvincente e unico. I partecipanti potranno assaporare le prelibatezze di Care’s – The Ethical Chef Days, che darà vita a un “walking-wine-dinner”, accompagnato dai vini dei produttori di Summa. In seguito avrà luogo un after-dinner-party con musica dal vivo.

Il biglietto per la cena con piatti preparati dai vari chef e con più di 60 vini in degustazione, costa € 190 persona.

Domenica 9 Summa si svolgerà dalle 10 alle 18; il prezzo del biglietto intero di ingresso è di 80 euro.

Per prenotazione e registrazione cliccare qui

1

2

3

4

Articoli Simili
I più letti del mese
LA RAI E IL 25 APRILE. I PROGRAMMI DELLA GIORNATA
In occasione del 72° anniversario della liberazione la Rai dedica numerosi servizi all’evento.   Rai 1 Alle ore 9 il collegamento con l’Altare della Patria a Roma dove il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ... Leggi di più
PRIMA COLAZIONE: UN’OCCASIONE PER CONOSCERE IL TERRITORIO
Presentato all’Aeroporto di Milano Bergamo il primo progetto italiano ideato da East Lombardy dedicato alla valorizzazione della prima colazione come elemento di promozione turistica. L’Aeroporto di Milano Be... Leggi di più
S.PELLEGRINO YOUNG CHEF 2018 I PIATTI DEI FINALISTI ITALIANI
Secondi piatti in cui predomina la carne, ma soprattutto ingredienti e sapori dei territori di origine reinterpretati in chiave moderna Sono in corso in tutto il mondo le semifinali locali del S.Pellegrino Young Chef 20... Leggi di più
CHICCHE DAL VINITALY. ALCUNE REFERENZE CHE CI SONO PARTICOLARMENTE PIACIUTE
ALCUNE REFERENZE CHE CI SONO PARTICOLARMENTE PIACIUTE Hofstatter Gewurztraminer Pirchschrait 2006 Dieci anni sui lieviti in botti di acciaio con rimescolamento (tipo batonage) ogni 10 giorni. Le caratteristiche più nob... Leggi di più
MARTEDÌ 31 E MERCOLEDÌ 1 FEBBRAIO DA SADLER CASSOEULA & CHAMPAGNE
Martedì 31 gennaio e Mercoledì 1 febbraio due serate speciali a base di cassoeula & champagne. Torna l’appuntamento con le serate a tema di Chic’n Quick, la trattoria moderna dello chef Claudio Sadler. Martedì 31 gennai... Leggi di più
La zucca nella pasta
I FIGLI DELLA VESPAIOLA DI CA’ BIASI
Ca’ Biasi è un’Azienda Agricola fondata nel 1994. Proprietario della cantina nonché enologo Innocente Dalla Valle la cui famiglia arrivò a Breganze nell’Ottocento come mezzadra. Oggi i Dalla Valle posseggono una dozzina ... Leggi di più
MU DIMSUM L’ALTA CUCINA CINESE A PREZZI CONTENUTI
La ristorazione cinese a Milano negli ultimi anni ha conosciuto profondi cambiamenti. Le numerose trattorie a conduzione familiare che proponevano una cucina approssimativa e spesso pesante sono andate via via sparendo i... Leggi di più
TAGLIOLINI AL BURRO E CAVIALE AL PROFUMO DI AGLIO ORSINO
NANNI BALESTRINI: VOGLIAMO TUTTO OPERE ANNI ‘70 E ‘80
Nanni Balestrini: vogliamo tutto opere anni ‘70 e ‘80- Mostra a cura di Manuela Gandini Come una frenata sull’orlo dell’abisso – con cascate di parole, immagini e pensieri – si inchioda la produzione visiva di Nanni Ba... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.