20gen 2018
LADY BE, ARTISTA POP
Articolo di: Fabiano Guatteri

Biografia

L'Artista Pop Lady Be, al secolo Letizia Lanzarotti, è nata a Rho (MI), ma da diversi anni vive e lavora a Roma. E’ inventrice della tecnica del Mosaico Contemporaneo, costituito da oggetti di plastica di recupero, giocattoli, bigiotteria e altri manufatti d'uso. Ha realizzato con questa particolare tecnica ritratti di personaggi storici e di icone pop del cinema, della musica e dell’arte. Le sue sono opere da guardare da lontano e da vicino, per poter ammirare sia il soggetto nel suo insieme, sia i particolari degli oggetti di cui è costituito: da semplici giocattoli a manufatti che utilizziamo ogni giorno, come bottoni, tappi, penne e bigiotteria. Parlano di lei critici come Vittorio Sgarbi e Paolo Levi, oltre a numerosi quotidiani nazionali che periodicamente seguono i suoi eventi ma anche riviste internazionali e cataloghi d’arte. Ha vinto numerosi premi, ed espone in Musei, Palazzi, Monumenti, Fondazioni, Gallerie in varie città: New York, Parigi (sulla Torre Eiffel), Amsterdam, Londra, Barcellona, Berlino, Düsseldorf, Bruxelles, Malta, e nelle principali città Italiane. Ha realizzato una curiosa Performance d’Arte Contemporanea in cui tutti gli spettatori sono stati chiamati a staccare un pezzettino dell’opera (4 sagome dei Beatles a dimensioni naturali) lasciando i soggetti completamente “nudi”. Tra le mostre personali passate si citano quella a Milano (Brera) presso l'Ex Studio di Piero Manzoni e quella all’intero dello storico Palazzo Oddo di Albenga (SV).  Tra le più recenti, quella del 2018 al Castello Visconteo di Pavia, dal titolo “I volti che hanno cambiato la storia: da Gesù Cristo a Andy Warhol” dove mosaici pavimentali di epoca romanica appena messi a nuovo dopo un intervento di restauro e pulitura affiancano i Mosaici Contemporanei della mostra personale di Lady Be, ai Musei Civici del Castello. 

Più info cliccare qui.Di Lady Be abbiamo detto qui.

12 Tweet Interview

1
L’errore imperdonabile nel galateo
Servire il vino nel bicchiere dell’acqua.
2
L’errore imperdonabile in cucina
Mettere troppo sale nelle pietanze.
3
L’ingrediente da celebrare
Lo zenzero.
4
La musica diffusa che ti piacerebbe in un ristorante
Simon & Garfunkel.
5
Il luogo più romantico a Milano in cui portare il/la partner
Passeggiando fra le Guglie del Duomo, possibilmente al tramonto, o All’Opera in via Farini per degustare l’assenzio con il suo rito. Passeggiando fra le Guglie del Duomo, possibilmente al tramonto, o All’Opera in via Farini per degustare l’assenzio con il suo rito.
6
l personaggio milanese che inviteresti a cena
Renato Pozzetto
7
Il punto debole di Milano
La nebbia, il traffico e troppa gente troppo snob. 

8
Il punto forte di Milano
L’Avanguardia, l’apertura mentale e la sua capacità di guardare al futuro.
9
Il museo che a Milano ancora non c’è
Qualche anno fa è stato aperto il Museo del Novecento. È ora di aprire quello del Duemila. 

10
Un suggerimento al sindaco
Incrementare la Polizia e i controlli, soprattutto in Metro.
11
La tua città preferita
Barcellona
12
Un motto su misura per te
Faber est suae quisque fortunae.
. . .
Tu e Milano
Sono nata a Rho e poi ho fatto di tutto per fuggire da Milano: ho studiato a Pavia, mi sono iscritta all’Accademia di Belle Arti di Sanremo anziché a Brera, mi sono trasferita a Roma e ho sposato un calabrese. Era troppo grigia, fredda e snob per una artista Pop (anche nel senso del Popolo) e colorata, come me. Però, quando parlo della “mia Milano” lo faccio sempre con tanto orgoglio. E un po’ di nostalgia. Sono nata a Rho e poi ho fatto di tutto per fuggire da Milano: ho studiato a Pavia, mi sono iscritta all’Accademia di Belle Arti di Sanremo anziché a Brera, mi sono trasferita a Roma e ho sposato un calabrese. Era troppo grigia, fredda e snob per una artista Pop (anche nel senso del Popolo) e colorata, come me. Però, quando parlo della “mia Milano” lo faccio sempre con tanto orgoglio. E un po’ di nostalgia.

1

2

Articoli Simili
I più letti del mese
LA RAI E IL 25 APRILE. I PROGRAMMI DELLA GIORNATA
In occasione del 72° anniversario della liberazione la Rai dedica numerosi servizi all’evento.   Rai 1 Alle ore 9 il collegamento con l’Altare della Patria a Roma dove il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ... Leggi di più
PRIMA COLAZIONE: UN’OCCASIONE PER CONOSCERE IL TERRITORIO
Presentato all’Aeroporto di Milano Bergamo il primo progetto italiano ideato da East Lombardy dedicato alla valorizzazione della prima colazione come elemento di promozione turistica. L’Aeroporto di Milano Be... Leggi di più
MARTEDÌ 31 E MERCOLEDÌ 1 FEBBRAIO DA SADLER CASSOEULA & CHAMPAGNE
Martedì 31 gennaio e Mercoledì 1 febbraio due serate speciali a base di cassoeula & champagne. Torna l’appuntamento con le serate a tema di Chic’n Quick, la trattoria moderna dello chef Claudio Sadler. Martedì 31 gennai... Leggi di più
S.PELLEGRINO YOUNG CHEF 2018 I PIATTI DEI FINALISTI ITALIANI
Secondi piatti in cui predomina la carne, ma soprattutto ingredienti e sapori dei territori di origine reinterpretati in chiave moderna Sono in corso in tutto il mondo le semifinali locali del S.Pellegrino Young Chef 20... Leggi di più
CHICCHE DAL VINITALY. ALCUNE REFERENZE CHE CI SONO PARTICOLARMENTE PIACIUTE
ALCUNE REFERENZE CHE CI SONO PARTICOLARMENTE PIACIUTE Hofstatter Gewurztraminer Pirchschrait 2006 Dieci anni sui lieviti in botti di acciaio con rimescolamento (tipo batonage) ogni 10 giorni. Le caratteristiche più nob... Leggi di più
La zucca nella pasta
I FIGLI DELLA VESPAIOLA DI CA’ BIASI
Ca’ Biasi è un’Azienda Agricola fondata nel 1994. Proprietario della cantina nonché enologo Innocente Dalla Valle la cui famiglia arrivò a Breganze nell’Ottocento come mezzadra. Oggi i Dalla Valle posseggono una dozzina ... Leggi di più
MU DIMSUM L’ALTA CUCINA CINESE A PREZZI CONTENUTI
La ristorazione cinese a Milano negli ultimi anni ha conosciuto profondi cambiamenti. Le numerose trattorie a conduzione familiare che proponevano una cucina approssimativa e spesso pesante sono andate via via sparendo i... Leggi di più
TAGLIOLINI AL BURRO E CAVIALE AL PROFUMO DI AGLIO ORSINO
NANNI BALESTRINI: VOGLIAMO TUTTO OPERE ANNI ‘70 E ‘80
Nanni Balestrini: vogliamo tutto opere anni ‘70 e ‘80- Mostra a cura di Manuela Gandini Come una frenata sull’orlo dell’abisso – con cascate di parole, immagini e pensieri – si inchioda la produzione visiva di Nanni Ba... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.