28mar 2018
MANICARDI E I 28 POSTI DI MILANO
Articolo di: Fabiano Guatteri

Metti una cantina modenese con i suoi vini e un cuoco di Procida a interpretare l’antica tradizione emiliana, con licenze mediterranee, a Milano... et voilà la Cantina Manicardi al ristorante 28 Posti chef Marco Ambrosino.

 

Un abbinamento insolito, ma che ha raggiunto lo scopo di valorizzare vini e piatti. La cantina, fondata a Castelvetro di Modena da Enzo Manicardi nel 1980, si sviluppa su 35 ettari sulle colline digradanti verso la pianura dell’Appennino Modenese a circa 300 metri sul livello del mare dove alleva uve autoctone ed è conosciuta  anche per l’acetaia in cui produce e affina gli aceti Balsamico tradizionale di Modena Dop e Balsamico di Modena IGP

 

Modena, terra di Lambrusco, è associata a etichette frizzanti, ma Manicardi , oggi guidata da Maria Livia, figlia di Enzo, produce anche vini fermi. Al pranzo milanese, ha proposto oltre al Lambrusco Grasparssa di Castelvetro Enzo i vini fermi Ruby Laury e Albus Albi

 

Esuberante e conviviale il Lambrusco Grasparssa di Castelvetro Enzo (fig 1) mutua il nome del fondatore della Manicardi, un omaggio di Maria Livia al papà. E’ il primo Lambrusco biologico certificato prodotto con metodi naturali per enfatizzare le caratteristiche varietali delle uve lambrusco grasparossa, con macerazione a temperatura controllata e presa di spuma in autoclave. Possiede colore rubino profondo che vira al violaceo e spuma rosa tendente al viola. Al naso è un concentrato di piccoli frutti, tra cui la ciliegia, ma anche la mora, il lampone, il mirtillo nero oltre a liberare note vegetale. In bocca ripropone sentori fruttati, accompagnati da piacevole freschezza e gusto secco. E’ stato il vino d’apertura da degustare come aperitivo e con gli appetizer proposti dai sapori di macchia mediterranea, dai profumi di mare, tra i quali i macaron di burro d’acciughe, e anche un’imperdibile crema di semi di zucca olio al mandarino, che rievoca quanto Escoffier scrisse sugli antipasti “ciò che non hanno in termini di quantità, è compensato da un’estrema finezza di gusto, e di una cura nella disposizione tale da renderli irreprensibili”; portata compiuta, equilibrata, appagante.

 

E’ stata poi la volta del carciofo (foto 2), tartufo, brodo di pane e aceto balsamico che non abbiamo voluto associare a nessun vino sapendo quanto il carciofo sia riottoso nei confronti degli abbinamenti enologici perché vuole essere l’unico protagonista.

 

Da Procida fusilli, mandorle, limone cime di rapa (foto 3), forse il piatto più convincente giocato in termini di sapori che si succedono netti, con il limone che fa da contrappunto alle mandorle, così da mantenere il gusto attento, pulito. Ad accompagnarli le note galanti di Albus Albi (foto 4), vinificato con prevalenza di grechetto gentile Emilia, uve associate a vini frizzanti, quali il Pignoletto a cui dà vita. Albus Albi nel calice riflette note giallo paglierine; il profumo è floreale con nuance d’acacia e il sorso è pieno con vibrazione minerale, sapido, avvolgente.

 

Ha fatto seguito la coppa di maiale, sambuco, mirto e aceto balsamico (foto 5), il più emiliano dei piatti: la cottura prolungata a bassa temperatura ha conferito alla carne consistenza morbida, fondente, una testura perfetta. Ad accompagnarla Ruby Lauri (foto 6), da uve malbo gentile, vino rosso violaceo fermo con tutta la disponibilità ad arginare le persistenze del piatto grazie al calore, l’intensità, la piacevole morbidezza unita a corposità. 

1

2

3

4

5

6

Articoli Simili
I più letti del mese
DALLA VIGILIA DI NATALE A SAN SILVESTRO TRA ACANTO E PRINCIPE DI SAVOIA | SUNDAY BRUNCH NATALIZI
Da sempre Hotel Principe di Savoia, uno dei gioielli italiani di Dorchester Collection, offre una serie di iniziative e momenti magici per rendere indimenticabile qualsiasi esperienza ai nostri ospiti. In esclusiva una ... Leggi di più
ORGOGLIO ITALIANO: LE COLLINE DI CONEGLIANO E VALDOBBIADENE CANDIDATE UNESCO
Un piccolo territorio del Veneto che si estende a partire da 50 chilometri a Nord di Venezia e arriva a 100 chilometri dalle Dolomiti, questa è la posizione delle Colline di Conegliano Valdobbiadene, diventate dallo scor... Leggi di più
Rita & Cocktails
Inaugurato nel 2002,  Rita & Cocktails si è subito distinto per la varietà e la personalità delle bevande miscelate prodotte che andavano ben oltre a quelle classiche. Ovviamente anche i cocktail canonici sono qui prepar... Leggi di più
LA LETTERA DI GUALTIERO MARCHESI
Mi chiedono spesso quale sia il mio “elisir di lunga vita”, il mio segreto. A furia di sentirmelo domandare una spiegazione l’ho trovata: la curiosità.  Mi piacciono le cose nuove, da quelle piccole di ogni giorno ai nu... Leggi di più
LA RAI E IL 25 APRILE. I PROGRAMMI DELLA GIORNATA
In occasione del 72° anniversario della liberazione la Rai dedica numerosi servizi all’evento.   Rai 1 Alle ore 9 il collegamento con l’Altare della Patria a Roma dove il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ... Leggi di più
PRIMA COLAZIONE: UN’OCCASIONE PER CONOSCERE IL TERRITORIO
Presentato all’Aeroporto di Milano Bergamo il primo progetto italiano ideato da East Lombardy dedicato alla valorizzazione della prima colazione come elemento di promozione turistica. L’Aeroporto di Milano Be... Leggi di più
CHICCHE DAL VINITALY. ALCUNE REFERENZE CHE CI SONO PARTICOLARMENTE PIACIUTE
ALCUNE REFERENZE CHE CI SONO PARTICOLARMENTE PIACIUTE Hofstatter Gewurztraminer Pirchschrait 2006 Dieci anni sui lieviti in botti di acciaio con rimescolamento (tipo batonage) ogni 10 giorni. Le caratteristiche più nob... Leggi di più
PUTIA, LA BOTTEGA CHE PRENDE IL SUD A MORSI
SlowSud di cui abbiamo qui, e qui apre Putìa e celebra il “panino di giù”. Dopo appena tre anni dal primo ristorante, i giovani imprenditori che con SlowSud Duomo e SlowSud Brera hanno portato a Milano tutt... Leggi di più
S.PELLEGRINO YOUNG CHEF 2018 I PIATTI DEI FINALISTI ITALIANI
Secondi piatti in cui predomina la carne, ma soprattutto ingredienti e sapori dei territori di origine reinterpretati in chiave moderna Sono in corso in tutto il mondo le semifinali locali del S.Pellegrino Young Chef 20... Leggi di più
I FIGLI DELLA VESPAIOLA DI CA’ BIASI
Ca’ Biasi è un’Azienda Agricola fondata nel 1994. Proprietario della cantina nonché enologo Innocente Dalla Valle la cui famiglia arrivò a Breganze nell’Ottocento come mezzadra. Oggi i Dalla Valle posseggono una dozzina ... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.