20mag 2018
OSTERIA ZELATA, UN RIFERIMENTO FUORI PORTA
Articolo di: Fabiano Guatteri

Locale accogliente, dove si respira l’atmosfera di una volta considerato che come Ristorante La Zelata c’era da decenni, sia pur con un buio recente passato, oggi interrotto dalla nuova gestione che ha assunto il nome di Osteria Zelata (foto 1) per marcare il cambiamento avvenuto. L’ambiente è accogliente, ospitale, e si respira quell’atmosfera che solo certi locali di fuori porta riescono a evocare, capaci di mettere a proprio agio il cliente (nella foto 2 parte della sala), grazie anche al servizio inappuntabile.

 

Leggendo la carta i piatti della tradizione sono presenti in ogni portata ed è, se si vuole, ricomponente poter gustare specialità lombarde, anche se la curiosità per il nuovo non si esaurisce mai. E non intendono farla esaurire i due giovani chef Matteo Simonato e Mattia Abussi che oltre ai piatti classici, sia pur attualizzati, propongono una serie di preparazioni contemporanee, non disdegnando l’uso della tecnologia. Come dire, qui ce n’è per tutti, per chi vuole il risotto all’ossobuco (utilizzando Carnaroli Riserva San Massimo) per chi è tentato di provare l’insolita lasagnetta ai gamberi di fiume e asparagi. Per la cottura di alcuni tagli di carne si utilizzano le basse temperature come nel caso del ganascino di manzo.

 

Abbiamo degustato un menu che comprendeva piatti della tradizione e innovativi.

 

Gli chef hanno mostrato la loro creatività nonché capacità di modellare la materia anche con il Cannoli di luccio mantecato con porro e nocciole (foto 3) dove i sapori di frutta secca e pesce si mantengono separati così da coglierli al meglio: i cannoli sono croccanti e al tempo stesso friabili e cedevoli.
Il secondo assaggio è stato un “divertissement” degli chef, Patata Rattá con spuma di zafferano e robiola , crema di asparagi verdi pancetta croccante e acetosella (foto 4): un piccolo saggio dove in un appetizer si uniscono tecniche e sapori abbinati con naturalezza.

 

Il Fritto dell’osteria (foto 5) sa di tradizione: i mondeghili morbidi, la crocchetta di taleggio fondente e il supplì di verdura e salsiccia riproducono i sapori della memoria. Il Piccolo panzarotto ripieno di erborinato di capra e salame  con salsa di pomodorini arancioni e pesto di foglie di ravanello (foto 6) è ben eseguito, ma ci ha emozionato meno delle portate proposte, come se venisse da un’altra cucina. Il Risotto con crema di piselli menta, basilico e ‘nduja (foto 7) è ben legato, cremoso, molto convincente, dal sapore piacevolmente intenso ma al tempo stesso rotondo. La già citata Lasagnetta di gamberi di fiume (foto 8) è un piatto goloso, stuzzicante e al tempo stesso leggero, senza salse che appesantiscano mentre gli asparagi del ripieno conferiscono freschezza e piacevoli note erbacee. I più golosi provino la Pancia di maiale cotta a bassa temperatura servita con verdure stagionali (foto 9): la pancia è come si vorrebbe che fosse, ossia sapida, umami, fondente, con le parti magre più tenaci, ma pur sempre tenera. La pasticceria è della casa.Carta dei vini piccola, ma mirata dove non manca qualche referenza del vicino Oltrepò.

 

Per concludere, l’ambiente, il servizio, la qualità delle materie prime, la mano sicura dei cuochi fanno dell’Osteria Zelata una sosta raccomandabile.

 

1

2

3

4

5

6

7

8

9

Indirizzo : Piazza della Chiesa 13 Zelata, Bereguardo
Telefono : 0382.928819
Articoli Simili
I più letti del mese
DALLA VIGILIA DI NATALE A SAN SILVESTRO TRA ACANTO E PRINCIPE DI SAVOIA | SUNDAY BRUNCH NATALIZI
Da sempre Hotel Principe di Savoia, uno dei gioielli italiani di Dorchester Collection, offre una serie di iniziative e momenti magici per rendere indimenticabile qualsiasi esperienza ai nostri ospiti. In esclusiva una ... Leggi di più
ORGOGLIO ITALIANO: LE COLLINE DI CONEGLIANO E VALDOBBIADENE CANDIDATE UNESCO
Un piccolo territorio del Veneto che si estende a partire da 50 chilometri a Nord di Venezia e arriva a 100 chilometri dalle Dolomiti, questa è la posizione delle Colline di Conegliano Valdobbiadene, diventate dallo scor... Leggi di più
Rita & Cocktails
Inaugurato nel 2002,  Rita & Cocktails si è subito distinto per la varietà e la personalità delle bevande miscelate prodotte che andavano ben oltre a quelle classiche. Ovviamente anche i cocktail canonici sono qui prepar... Leggi di più
LA LETTERA DI GUALTIERO MARCHESI
Mi chiedono spesso quale sia il mio “elisir di lunga vita”, il mio segreto. A furia di sentirmelo domandare una spiegazione l’ho trovata: la curiosità.  Mi piacciono le cose nuove, da quelle piccole di ogni giorno ai nu... Leggi di più
LA RAI E IL 25 APRILE. I PROGRAMMI DELLA GIORNATA
In occasione del 72° anniversario della liberazione la Rai dedica numerosi servizi all’evento.   Rai 1 Alle ore 9 il collegamento con l’Altare della Patria a Roma dove il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ... Leggi di più
PRIMA COLAZIONE: UN’OCCASIONE PER CONOSCERE IL TERRITORIO
Presentato all’Aeroporto di Milano Bergamo il primo progetto italiano ideato da East Lombardy dedicato alla valorizzazione della prima colazione come elemento di promozione turistica. L’Aeroporto di Milano Be... Leggi di più
CHICCHE DAL VINITALY. ALCUNE REFERENZE CHE CI SONO PARTICOLARMENTE PIACIUTE
ALCUNE REFERENZE CHE CI SONO PARTICOLARMENTE PIACIUTE Hofstatter Gewurztraminer Pirchschrait 2006 Dieci anni sui lieviti in botti di acciaio con rimescolamento (tipo batonage) ogni 10 giorni. Le caratteristiche più nob... Leggi di più
PUTIA, LA BOTTEGA CHE PRENDE IL SUD A MORSI
SlowSud di cui abbiamo qui, e qui apre Putìa e celebra il “panino di giù”. Dopo appena tre anni dal primo ristorante, i giovani imprenditori che con SlowSud Duomo e SlowSud Brera hanno portato a Milano tutt... Leggi di più
S.PELLEGRINO YOUNG CHEF 2018 I PIATTI DEI FINALISTI ITALIANI
Secondi piatti in cui predomina la carne, ma soprattutto ingredienti e sapori dei territori di origine reinterpretati in chiave moderna Sono in corso in tutto il mondo le semifinali locali del S.Pellegrino Young Chef 20... Leggi di più
I FIGLI DELLA VESPAIOLA DI CA’ BIASI
Ca’ Biasi è un’Azienda Agricola fondata nel 1994. Proprietario della cantina nonché enologo Innocente Dalla Valle la cui famiglia arrivò a Breganze nell’Ottocento come mezzadra. Oggi i Dalla Valle posseggono una dozzina ... Leggi di più

 

 

banner-brera-ver3

COSMOFOOD BANNER 300x250

 

 

berlucchi-new

 

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set.