Skip to main content

Aphrodisium 2013 Vendemmia Tardiva Casale del Giglio ha ottenuto il la Medaglia d’oro, al Concorso Enologico Internazionale “La Selezione del Sindaco”, che ha come obiettivo quello di promuovere imprese e territori che producono vini di qualità (DOC, DOCG, IGT) in un quantitativo compreso tra le 1.000 e le 50.000 bottiglie. 

Il concorso è stato promosso dall’Associazione Nazionale Città del Vino e Recevin (la Rete Europea delle Città del Vino), con il patrocinio scientifico di OIV (Organisation Internationale de la Vigne et du Vin) e l’autorizzazione del Ministero per le Politiche Agricole

Il nome Aphrodisium proviene da un villaggio di origini antiche nell’attuale Agro Pontino, in provincia di Latina, dove era stato edificato un tempio dedicato ad Afrodite Marina, protettrice dei naviganti. E’ prodotto con uve Petit Mamseng, Viognier, Greco e Fiano vendemmiate tardivamente, ossia con parziale appassimento dei grappoli prima della raccolta. Le uve vendemmiate in epoche diverse, sono messe in cassette piccole per evitare che si schiaccino; una volta in cantina sono pressate sofficemente e solo la parte più concentrata del succo viene vinificata con fermentazione spontanea in acciaio a temperatura controllata. Alla degustazione il vino possiede colore giallo intenso che vira all’oro. Il profumo è inizialmente floreale, in particolare di fiori di pesco e di zagare, poi si intuiscono sentori fruttati di pesca sciroppata e di agrumi. Il sapore è dolce, intensamente fruttato con sentori di miele, di grande persistenza,. E’ un vino da abbinare a dessert

da forno e da cucchiaio e può accompagnare formaggi pecorini di lungo affinamento o Castelmagno “maturo” ossia erborinato con pasta morbida e non gessosa.

Di questo Autore