Skip to main content

La scelta bio nella viticoltura e più in generale nell’ambito agrario, va oltre la settorialità, per diventare di campo nella difesa del pianeta. Nonostante la volontà non sempre è possibili attuarla perché in ambienti umidi, poco arieggiati e non bene espositi, i parassiti devono essere combattuti con i fitofarmaci.

 

Non è questo però il caso della Tenuta Fertuna i cui vini, grazie alla felice posizione, dall’annata 2020 sono certificati bio, perché la Maison alleva le proprie viti senza utilizzare prodotti chimici di sintesi come concimi, diserbanti, anticrittogamici, insetticidi, pesticidi in genere e senza l’impiego di organismi geneticamente modificati.

 

Non solo il vigneto, ma anche la cantina deve garantire una conduzione virtuosa eseguendo la vinificazione con l’impiego di prodotti enologici e processi autorizzati dal regolamento 203/2012.

 

Ma ancora non basta per potersi fregiare della certificazione in quanto occorre che un apposito ente certifichi che l’azienda è bio (Regolamento Europeo 203/2012, pubblicato sulla gazzetta ufficiale della UE il 9 Marzo 2012).

 

I primi vini bio della tenuta, in attesa che i rossi concludano il proprio affinamento, sono:
Rosé 2020 (foto 2), da uve Sangiovese vinificate in rosa in stile provenzale, per cui di colore chiaro; il vino unisce struttura e freschezza così da porsi in sintonia con la stagione:

 

Vermentino 2020 (foto 3), da vitigno Vermentino di Maremma, un esempio di equilibrio tra acidità, alcolicità e struttura con un’impronta aromatica molto ben caratterizzata.

 

Per sottolineare il passaggio al bio le etichette sono tate sottoposte a un piccolo restyling per cui sull’etichetta è riportata la scritta “bio” oltre alle indicazioni ufficiali poste sul retro.

 

La conversione biologica della Tenuta è cominciata nel 2016. Ma la scelta bio non è nata per caso. Infatti l’Azienda, prima di intraprendere questo percorso, era già orientata alla sostenibilità e al rispetto ambientale, e per questo fin dagli esordi, alla fine degli anni 90, si dotò di impianti di trattamento e di recupero delle acque reflue volti ad ottimizzare il recupero nell’ambiente.

 

Tenuta Fertuna
Tenuta Fertuna, Azienda di proprietà di Gruppo Meregalli, nasce nel 1997 in Maremma, a Gavorrano.
La cantina produce 4 vini rossi da uve merlot, cabernet sauvignon e sangiovese, 2 bianchi e 1 rosato
da uve sangiovese e vermentino, olio extra vergine di oliva toscano, e 2 vermouth un bianco e un rosso,
prodotti dalla miscelazione dei vini della Tenuta aromatizzati con estratti naturali, botaniche e
spezie della Maremma.

Di questo Autore