Skip to main content

“Immergiti nei profumi, sapori e colori di un’autentica esperienza siciliana ed incontra i protagonisti delle storie di Birra Messina”: un invito che dice tutto di quello che venerdì 15 luglio, a partire dalle ore 18.30 presso la fascinosa residenza storica dei Chiostri di San Barnaba (Via San Barnaba, 46) sarà riservato ai milanesi.

 

Una vera immersione per vivere tutto il gusto tradizionale di un’isola piena di ricchezza, passione e generosità, dicono gli organizzatori: una notte di mezza estate dall’atmosfera barocca e mediterranea in cui Birra Messina trasformerà i suggestivi Chiostri meneghini in angoli di Sicilia con arredi, elementi artigianali tipici per una indimenticabile immersione nel bienvivre siciliano promosso da Birra Messina in collaborazione con Aigu (Associazione italiana giovani per l’Unesco). D’altronde il 57% degli italiani mette la Sicilia in cima alla lista delle prossime mete e 3 italiani su 10 hanno già programmato la loro permanenza sull’isola. Con Birra Messina che in collaborazione con AIGU lancia la raccolta “Esperienze di Sicilia”: 10 piccole e grandi esperienze, in ognuna delle 9 province siciliane, alla scoperta dello stile di vita che tanto piace ai Millennials. Piazze, botteghe, giardini, mercati e, ancora, angoli marittimi ed esperienze gastronomiche inedite e inesplorate, consigliate dai giovani siciliani, in cui la “Sicilia si sente”. Un’isola di cui Birra Messina condivide i valori di ricchezza, generosità e passione e i giovani di AIGU spiegano che “non è una guida turistica e non vuole dirvi come organizzare le vacanze. È una raccolta di esperienze care a noi siciliani, che rappresentano l’essenza del nostro stile di vita e racchiudono il sapore della Sicilia”.

 

Sono esperienze che, sia pure in miniatura, in parte, si potranno vivere anche durante l’incontro che si svolgerà a Milano, dove Birra Messina porterà un po’ di profumo e sapore dell’isola che, poi, sarà proposto in tutta Italia. Da Siracusa a Trapani, quindi, un viaggio che tocca la grotta sull’eremo di Santa Rosalia a Bivona (Agrigento) da cui scorgere il canale di Sicilia, alla lezione di yoga sulla terrazza naturale di Cala Manbrù, con una sosta alla spiaggia di San Leone per degustare una pannocchia in riva al mare con una Birra Messina Cristalli di Sale, fino al paese-museo di Villapriolo (Enna) per finire con il concerto all’alba al teatro greco-romano di Tindari nel messinese: un viaggio per tutti gli angoli più autentici e inediti dell’isola tanto cari ai siciliani che ne rappresentano la vera essenza. Dalla granita al caffè di Noto in provincia di Siracusa, da gustare ammirando il suggestivo corso principale della città tardo barocca, al giro in barca nei dintorni di Brucoli (dove alcuni tratti di mare sono inaccessibili via terra), meta estiva preferita dei Millennials siracusani. E ancora l’emozione di entrare nel laboratorio di una delle più antiche famiglie di pupari palermitani, oppure la scoperta del Lago di Ganzirri, vicino a Messina, dove le famiglie locali passano le loro domeniche di relax lontano dall’afa della città.

 

L’elenco continua con una discesa nel passato da non dimenticare delle zolfare di Persico, una risalita dell’Etna per trovare lo scatto perfetto con una guida d’eccezione, e l’emozione di fare windsurf in un luogo amatissimo dai millennials ragusani, a punta Secca.
Una raccolta di novanta mete (dieci per provincia) immancabili, luoghi, tradizioni e passioni ancora tutte da scoprire che sono proprio gli stessi siciliani a consigliare a chi si prepara a vivere un soggiorno sull’isola con uno spirito diverso da quello mordi e fuggi che anima il turismo di massa. Un modo per fare vivere “Esperienze di Sicilia” ai non siciliani con gli stessi occhi di un siciliano. “Non è una guida turistica e non vuole dirvi come organizzare le vostre vacanze, quali monumenti vedere e perché farlo – commenta Eleonora Orfanò, rappresentante regionale della Sicilia per AIGU – Abbiamo provato a raccontare 10 piccole e grandi esperienze da fare, in ognuna delle 9 bellissime province siciliane, che trasmettono la vera essenza dell’isola, capaci di far “sentire” la vera Sicilia, in tutta la sua ricchezza e bellezza. Sono esperienze che incarnano il nostro modo di vedere la vita”. Tant’è che Birra Messina ha appena lanciato un’edizione nuova de “La Sicilia si sente”.

 

Le 3 nuove storie di meraviglia siciliana sono on-line sui canali social di Birra Messina (Instagram e Facebook) e sui canali digitali. Ma la nuova piattaforma porta con sé un’altra grande novità. A tre anni dal lancio di Birra Messina Cristalli di Sale, il brand invita i suoi appassionati consumatori a gustare un’immersione nella Sicilia più autentica. Non più solo storie da leggere, ascoltare e vedere ma esperienze che i consumatori hanno potuto vivere “travolti” dalla ricchezza e dalla generosità tipiche della Sicilia.

 

Di questo Autore