Skip to main content

La cucina casalinga del Basso Salento è la protagonista del Fornello Contadino – Osteria di Campagna, l’ultima creazione della coppia Tony Ingrosso e Francesca Micoccio, imprenditori-gourmet che negli ultimi anni hanno fatto scoprire a Milano la gastronomia del Tacco d’Italia con locali come “I Salentini”, “Puglia in Brera” e “Santu Paulu Salento Bar”, tutti situati nel quartiere di Brera.
Si perché i piatti della Puglia del Nord avevano da tempo preso piede sotto la Madonnina ma quella del Sud no.

Arredato con mobili provenienti da vecchie chiese, cascine, botteghe antiquarie e qualche tocco di vintage moderno, il locale offre una cucina rurale ed essenzialmente di terra preparata da Donata Rizzo, una “cuoca di famiglia” con grande esperienza e amore per i piatti della sua terra dove le verdure la fanno da padrone soprattutto negli antipasti come, ad esempio, nello sformato di melanzane. E poi le paste: da assaggiare le sagne (tagliatelle) ritorte al ragù. Oppure, scegliendo tra i secondi, i gnummareddi, involtini di interiora di agnello, o le schiacciatine di carne (polpette).

 

Ma il menù va oltre la Puglia facendo qualche incursione nel resto della Penisola, come con la polenta che accompagna le puntine di maiale di Morra Romagnola al sugo di pomodoro e lo stracchino di Branzi – entrambi presidi Slow Food. Per il dessert si ritorna in Salento con la torta pasticciotto che Donata Rizzo prepara con pasta frolla e crema pasticcera profumata al limone, una reinterpretazione leggera e golosa di quella di Ascalone, il pasticcere che ha reso celebre questo dolce e, dal 1745, lo sforna nel suo negozio a Galatina.

Fornello Contadino – Osteria di campagna
aperto dal martedì alla domenica a pranzo e a cena
chiuso il lunedi

 

Di questo Autore