Skip to main content

La Liguria è una regione di grande fascino con unicità che la rendono particolarmente attrattiva.

 

La cucina, per esempio, è tra le più raffinate, lineare, senza ridondanze, leggera, di grande valore gastronomico ed è accompagnata da vini a loro volta eleganti, talvolta frutto di una viticoltura eroica come quella impervia delle Cinque Terre.

 

Ma la cucina ligure può esprimere semplicità e al tempo stesso bontà in virtù dell’elevata qualità dei suoi prodotti come gli ortaggi di Albenga, l’Olio della Riviera Ligure, il Basilico genovese, le Acciughe sotto sale, i Gamberi rossi e via elencando.

 

Pertanto abbiamo partecipato con interesse alla Conferenza Stampa “Le eccellenze della Liguria per la prossima stagione primavera-estate” tenutasi in occasione del BIT presso lo stand della Regione Liguria che ha visto la presenza del presidente della regione e di due suoi assessori.

 

Augusto Sartori, Assessore Turismo (a sinistra nella foto 1), nel proprio intervento ha confermato la forte ripresa del turismo dopo la pandemia, ricordando anche iniziative che rendono ancora più ricca e allettante la proposta ligure a cominciare dalla Festa della Primavera che verrà realizzata in grande stile, per proseguire con i borghi liguri che fanno parte della Lista ufficiale dei Borghi più Belli d’Italia e sottolineando l’importanza della regata The Ocean Race,  il giro del mondo di barche a vela, che vedrà per la prima volta Genova ospitare il gran finale dal 24 giugno al 2 luglio.

 

Alessandro Piana, Vicepresidente e Assessore Marketing territoriale (alla destra nella foto 1) si è soffermato sugli aspetti enogastronomici sottolineando la capacità e la sapienza della ristorazione ligure nel preparare prodotti che non sono solo una garanzia assoluta in termini di qualità, ma anche in termini di certificazione e tracciabilità sanitaria: dal pescato, al vino, all’olio, al settore ortofrutticolo. Ha inoltre sottolineato che la Liguria è l’unica regione costiera a comprendere sia le Alpi, sia gli Appennini.

 

L’entroterra ha enormi potenzialità di sviluppo, pensando all’outdoor, allo sport e alle attività all’aria aperta dell’Alta Via dei Monti Liguri con percorsi da effettuare a piedi, a cavallo, in bicicletta accessibile a tutti.

 

Guardando al mare, la Liguria detiene il record di Bandiere Blu

 

Giovanni Toti, Presidente di Regione ha ribadito in parte quanto già espresso dai primi due relatori; ricordando il successo del Festival sanremese ritiene che la Liguria abbia un’offerta turistica quasi ineguagliabile.

Ha citato luoghi di grande interesse come il Santuario dei Cetacei, il Parco delle Cinque Terre, l’Area Marina Protetta di Portofino, e a ritenere che quelli liguri siano gli entroterra più verdi e più ricchi di straordinaria biodiversità. L’offerta turistica è inoltre sostenuta da manifestazioni di promozione del territorio, dal numero di posti barca più grande d’Italia, dal Salone della Nautica, e ha ricordato che lo scorso anno Genova è stata la capitale del Natale. Ma tante altre iniziative si possono intraprendere come integrare l’arte con la cultura del cibo, del vino e dell’olio, lavorare per un’integrazione verticale tra le coste e l’entroterra. Ha quindi sottolineato che l’Italia per 2 trimestri dello scorso anno è cresciuta più della Germania perché è maggiormente trainante l’industria del turismo e dell’enogastronomia di quella manifatturiera.

Di questo Autore