Skip to main content

La cantina  Rottensteiner nasce nel 1956 fondata da Hans, nonno di Hannes, attuale proprietario. Inizialmente la cantina commercializzava vino sfuso in Svizzera.

 

Negli anni 80, con il ricambio generazionale, il figlio Toni prese le redini dell’azienda, passò dal vino sfuso all’imbottigliato: da 4 varietà nel tempo arricchisce il repertorio sino arrivare alle attuali 16 etichette tra vini bianchi e rossi.

 

Nel 2001 è la volta di Hannes che attualmente dirige la cantina con il padre Toni. Li affiancano Evi, che si occupa di allevamento delle viti e vinificazione anche del Kristplonerhof, maso di oltre un millennio che ha ereditato dai nonni, e da Judith, la moglie di Hannes responsabile vendita e marketing. La cantina dispone delle uve di 10 ettari di proprietà e di 60 di conferenti, viticoltori locali.

 

La cantina narra la propria storia: il passato, la tradizione sono rappresentati dalle grandi botti di rovere che risalgono ai tempi di Hans, mentre il presente trova nei serbatoi di acciaio e nelle barrique di rovere francese i propri vasi vinari.

 

Le uve provengono da differenti masi e qui, valorizzando le caratteristiche dei singoli vitigni, sono preparati i blend per l’ottenimento dei vini da imbottigliare. La cantina è aperta alle visite su prenotazione e dispone di un proprio spaccio.

 

Il top di gamma della Rottensteiner sono i vini della collezione Select. Maturano in barrique, come detto di rovere francese. Sono tutti vini longevi che possono essere lasciati maturare in cantina dopo l’acquisto ancora per anni.

 

Tra questi il Select Lagrein Alto Adige Lagrein Grieser Riserva DOC 2016 da uve lagrein di tre vigneti che dimorano nella frazione Gries con viti di oltre 30 anni. Il pigiato macera in vasche di cemento. Il vino ottenuto è affinato 12 mesi in barrique e altrettanto tempo in bottiglia.

 

Possiede colore rosso rubino con nuance granate,

 

al naso si colgono sentori fruttati di ciliegia matura, di prugna, ribes nero, more, mirtillo nero e ricordi di confettura di piccoli frutti; si riconoscono note floreali di rosa , oltre che di cioccolato, di tabacco e lievi di spezie;

 

in bocca è vellutato, caldo, suadente, dotato di buona freschezza e contraddistinto da tannini morbidi, rotondi. Il finale è pieno, persistente.

 

 

Temperatura di servizio: 16°C

Abbinamenti: nocette di capriolo in salsa al vino rosso

 

Note emozionali: bosco autunnale

Di questo Autore