Skip to main content

Procedimento

Dopo aver abbattuto o passato in freezer il salmone, quando è ancora parzialmente congelato, privatelo della pelle, di eventuali lische e tagliatelo a dadini perfettamente squadrati (foto 1).

Potete ovviamente tagliare nello stesso modo il salmone completamente decongelato o fresco, ottenendo però cubetti meno regolari.

Raccogliete i dadini di salmone in una ciotola.

Sbucciate lo scalogno e tagliatene metà a brunoise circa (foto 2).

Unite al pesce la brunoise di scalogno, la bottarga preferita grattugiata sottilmente, il Dry Miso, l’olio (foto 3), mescolate, assaggiate e decidete se aggiungere sale.

Cuocete la pasta in acqua salata, scolatela, passatela velocemente sotto l’acqua fredda per intiepidirla senza raffreddarla, sgocciolatela con molta cura e conditela con il ragoût di salmone. Se preferite non raffreddate la pasta così che possa  cuocere leggermente il pesce .

Distribuitela bei piatti e completatela con pepe (foto 4).

Note. Abbiamo utilizzato spaghetti a sezione triangolare Trighetto La Molisana e Olio Extravergine di Oliva Classico, Denocciolato, Monovarietale Razzo Tenuta di Ghizzano.

Ingredienti per 0 persone

120 g di spaghetti
250 g di filetto di salmone
½ scalogno
2 cucchiaio di bottarga grattugiata
1 cucchiaino di Dry Miso
4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
pepe
sale

Di questo Autore