Skip to main content

Vinovae  è un’azienda nata nel 2016, da un’idea di Tristan Destremau e Grégoire Henry, appassionati di vino.

 

Tutto prese il via in ristorante dove i due amici si chiesero perché non fosse possibile assaggiare il vino di una bottiglia prima di ordinarlo. Per estensione, anche in enoteca, specie se si acquista un’etichetta impegnativa, un assaggio, più che la pur valida descrizione dell’enotecario, renderebbe l’idea esatta del vino.

 

Ciò accade già per i profumi con i tester. E dal tavolo di quel ristorante l’idea prese forma così che Tristan e Grégoire elaborarono un progetto che ha avuto un felice esito grazie a una ricerca che ha portato all’ideazione di un processo innovativo che è stato brevettato. In pratica un apposito macchinario permette di confezionare campioni di vino senza modificarne minimamente le caratteristiche organolettiche (foto 1, 2, 3). Il contenuto di una bottiglia di vino, viene travasato in piccole bottiglie, le vinotte, di 2 cl di capacità, in atmosfera inerte, in assenza totale di ossigeno, satura d’azoto così che le caratteristiche del vino non subiscono alcun processo degenerativo.

 

La Vinotte trova impiego in numerose occasioni. Oltre a permettere di assaggiare il vino al cliente del ristorante, il produttore può inviare i suoi campioni a potenziali acquirenti risparmiando tempo e riducendo i costi considerato che le bottigliette mignon si possono spedire nel formato lettera. Ma anche in fase di degustazione le Vinotte sono di più che facile gestione.

 

Vinovae garantisce un servizio completo dal momento del ricevimento delle bottiglie dalle aziende produttrici, per cui gestisce tutta la fase di ricondizionamento, quindi l’etichettatura, infine il confezionamento e la spedizione.
Ai campioni di 2 cl di capacità, Vinivae ha successivamente affiancato le Vinotte di 4 e 5 cl (foto 4 con le rese nei calici).

 

Per quanto riguarda la durata del vino, quella minima è valutata, proporzionalmente alle singole capacità, rispettivamente di 2,4,5 mesi.

 

La capacità 2 cl, corrisponde a due sorsi che è la dose ideale, approvata dai professionisti, per farsi un’idea di un vino. Le Vinotte sono di PET e chiuse da tappo a vite. Le etichette in formato Vinotte, riprendendo i visual e informazioni legali riportate sulle bottiglie originali.

 

L’attività di campionatura interessa non solo il vino, ma anche distillati e altri liquidi.

 

L’Azienda, nata in Francia, ha una sede in Italia, una in Spagna e a settembre ne aprirà una negli States e fornisce l’opportunità a qualsiasi produttore del mondo di promuovere i propri vini in modo più smart, più easy.

Di questo Autore