Skip to main content

Si è tenuta presso Peck a Milano l’anteprima dell’annata 2004 Dom Perignon Rosé. Per meglio scoprire e comprenderne le peculiarità, il 2004 è stato proposto  in verticale con il Dom Perignon Rosé 2003. Questo ha un potente impatto olfattivo in un tripudio di frutta matura con sentori floreali e fondo di vaniglia. Il gusto rivela una buona mineralità intessuta con note balsamiche e rilevata sapidità, con una persistenza non segnatamente lunga. Anche l’impatto olfattivo del Dom Perignon Rosé 2004 è ampio, profondo, al tempo stesso ben definito, con messaggi netti, senza note stonate. Si colgono sfumature quasi dolci di caramello che virano al candito, di resina appena accennata, oltre a intuizioni di anice stellato e lasciando il vino evolvere nel calice pare di riconoscere un’intenzione di menta. 

Ai frutti rossi si aggiungono sentori di cacao, di torrefazione. Il gusto è impattante, si ritrova la piacevole dolcezza dettata dal profumo, e come il profumo il sapore è definito, con una persistenza lunga e lineare che soddisfa senza deludere tutte le aspettative di continuità che l’attacco olfattivo ha lasciato intuire. Suadente, penetrante, intenso, ammaliante.

Dom Perignon Rosé 2004 sarà disponibile in Italia a partire dal mese di maggio 2015

Nell stesso mrse sarà disponiblie il Don Perignon 2005 (non rosé)

Di questo Autore