Skip to main content

È tutto pronto al Parkhotel Holzner per gustare i sapori autentici e genuini della cucina altoatesina attraverso le creazioni dello chef Stephan Zippl (foto 1), festeggiando la primavera e la ricorrenza di Pasqua. Il 2 Aprile ha infatti riaperto lo storico albergo a pochi passi da Bolzano, gestito da più di 115 anni dalla famiglia Holzner che ha saputo conservare il fascino liberty alpino di una struttura alberghiera in cui la cordialità e la professionalità dei padroni di casa e del loro staff hanno accolto generazioni di ospiti fino dal lontano 1908.

 

Sostenibilità e amore per il territorio sono, da sempre, temi cari alla filosofia del Parkhotel Holzner, che diviene un rifugio per riscoprire la primavera con occhi nuovi a pochi chilometri da Bolzano. L’hotel è infatti incastonato nell’idilliaco paesino di Soprabolzano sul soleggiato altopiano del Renon, è il luogo ideale per passare una serena Pasqua con la propria famiglia, in un ambiente confortevole e di grande charme dove ci si sente immediatamente a casa coccolati da uno staff gentile e preparato e da una cucina stellata dagli alti contenuti gastronomici. Godersi in pace una breve vacanza con i propri cari, immersi in una natura incontaminata e lontano dalla vita frenetica della città, non ha prezzo.

 

Wolfgang Holzner, proprietario dell’hotel ci confida: “Quest’anno abbiamo deciso di ristrutturare il secondo piano del nostro storico albergo avvalendoci del prezioso aiuto del duo di architetti Bergmeister e Wolf che ci segue da più di 10 anni, e che porta avanti insieme a noi la filosofia dell’Holzner: mantenere uno stile sobrio, elegante e senza tempo.” Il Parkhotel Holzner, costruito nel 1908 in stile liberty, è un hotel storico da vivere in ogni suo angolo e che vanta un importante arredamento originale, unico in tutto l’arco alpino; dalle sedie della sala da pranzo, a gran parte dell’arredamento delle stanze, dall’argenteria fino alle 250 lampade che illuminano l’edificio infatti tutto risale alla data della sua fondazione.

Anche per la primavera di quest’anno la cucina sarà il cuore pulsante del Parkhotel Holzner e il menù della Pasqua 2023 del bistrot si rinnova con i sapori e i profumi delle creazioni dello chef stellato Stephan Zippl, che con il suo staff di cucina rinnova la tradizione pasquale con piatti ispirati al territorio. L’antipasto prevede una delicata tartare di trota salmonata accompagnata da una fresca insalata di erbe selvatiche.

 

Per i primi le proposte sono due: una gustosa zuppa al vino bianco di Terlano con uova di quaglia, crostini alla cannella e uvetta al Prosecco o morbidi gnocchi all’aglio Orsino con malto acido, rabarbaro, pinoli e asparagi.

Il secondo, come da tradizione pasquale, è a base di agnello, reinterpretato in chiave moderna dallo chef Zippl, con una selezione di ingredienti di prima qualità come piselli, spicchi di patate e menta. Per concludere il pranzo di Pasqua non può mancare il dessert: un delizioso rotolo al caramello con fragole, rabarbaro e asperula, una pianta aromatica che in Alto Adige viene utilizzata in pasticceria e per aromatizzare i distillati. Dal 2022, nell’ambito della cucina tradizionale, il Parkhotel Holzner seleziona per la propria cucina i migliori ingredienti, provenienti dai piccoli produttori della zona, in un’ottica di tutela delle risorse del territorio e a sostegno alla biodiversità.

Di questo Autore